Per qualsiasi informazione contattaci inserendo la tua richiesta nel form sottostante.








Il giusto programma verso l’efficienza energetica

Asteco Srl / Generale  / Il giusto programma verso l’efficienza energetica

Il giusto programma verso l’efficienza energetica

Nel pieno del dibattito sulla nuova Strategia Energetica nazionale l’obiettivo degli Stati Generali dell’Efficienza Energetica è di porre al centro l’importanza dell’investimento in informazione e formazione del comportamento dei singoli all’interno delle strategie di sistema

Secondo l’Unione Europea e l’Agenzia Internazionale per l’Energia, i cambiamenti comportamentali  potrebbero consentire un aumento dell’efficienza energetica dal 5% al 20%. Un dato riportato da Alessandro Ortis, Presidente degli Stati Generali dell’Efficienza Energetica, in occasione della presentazione del Report 2017 basato sull’ACEE del 2016. Il rapporto basa la propria operatività su strategie e programmi.

Le strategie possono essere concepite come i “pilastri” concettuali su cui sono costruiti i programmi. Si basano su concetti e fondamenti mutuati dalle scienze sociali riguardo il comportamento umano che potremmo definire la base teorica. Sono piani d’azione basati sul cambiamento comportamentale che escludono quindi approcci come la riduzione della bolletta energetica o incentivazione e che possono avere impatti significativi sui consumi energetici sia dal lato della domanda sia da quello dell’offerta.

Gli Stati Generali dell’Efficienza Energetica hanno individuato tre macro categorie su cui intervenire: informazione, interazione sociale ed educazione e formazione. I programmi sull’informazione sono basati sui resoconti di energia domestica, le revisioni e i feedback in tempo reale sul consumo energetico. I programmi sull’interazione sociale sono orientati a giochi e competizioni per raggiungere livelli sempre più alti di performance e gruppi sociali identificati, includendo anche politiche di marketing sociale calibrate sulla collettività presa in considerazione. I programmi di educazione e formazione coinvolgono le utilities e i clienti al fine di formare manager dell’energia che sappiano intraprendere e promuovere politiche di cambiamenti comportamentali tra il personale. Un altro strumento fondamentale è l’istruzione che permette di formare e sensibilizzare gli strumenti ai temi dell’efficienza energetica.